FORINT

IL PROGETTO

Dopo vari studi di fattibilità sullo studio dei quantitativi a magazzino e della loro composizione, abbiamo fatto uno studio visivo delle fibre e dell’output idoneo alla stampa digitale del logo. Successivamente è stata fatta l’analisi di un prodotto che potesse tornare utile a Forint, quindi si è stabilito di creare dei cartellini prezzo con cordino, con logo sul fronte.

È stata fatta una grossa attività di rimozione delle parti non idonee alla lavorazione: cerniere, loghi in plastica, bottoni, per poi andare a macinare il tessuto, creando dei talloncini prezzo di 5×7 cm (spessore 2,5 mm) con cordino in cotone blu coordinato al colore del materiale e dell’immagine aziendale del cliente.

Il tessuto di scarto

Il prodotto ottenuto

IL CLIENTE

Forint SPA, azienda del gruppo Marzotto, dagli anni Settanta produce abiti e divise da lavoro per vari settori tra cui: GDO, trasporti, servizi, alta visibilità, workwear, polizia locale.

LA RICHIESTA SPECIFICA

Dato che spesso l’azienda lavora tramite le gare di appalto può capitare che rimangano dei capi di vestiario o delle divise inutilizzate a causa del cambio delle caratteristiche e delle specifiche tecniche. Le divise essendo logate non possono quindi essere riutilizzate o rivendute, né donate a enti no profit.

Un’altra problematica consiste nel fatto che essendo realizzate con materiali multi composizione (in varie percentuali cotone, lana, poliestere, goretex) non si riescono a rigenerare come nuovo filato.

Ecco spiegati i motivi che hanno spinto l’azienda a rivolgersi a noi.

 

I VANTAGGI

PER IL CLIENTE E PER L’AMBIENTE

Abbiamo creato 5000 etichette prezzo che Forint può attaccare alle nuove divise in commercio.
30 kg di materiale riciclato impiegato corrispondono a 112 kg di CO2 equivalente risparmiati in atmosfera.

Anche tu vuoi trasformare i tuoi scarti tessili in risorsa?

 

POSSIAMO FARLO ASSIEME!

Contattaci tramite il form o via mail:

info@nazena.com

10 + 1 =